La cooperazione rende forti

L’acqua è una delle risorse più preziose della Svizzera, se non addirittura la più preziosa, e il suo utilizzo e la sua protezione sono al centro di molti interessi contrapposti di ordine economico, sociale ed ecologico. Una gestione integrata delle acque, che permette di risolvere congiuntamente i problemi, richiede una buona collaborazione e interconnessione tra i diversi settori: approvvigionamento idrico, smaltimento delle acque di scarico, protezione contro le piene, sfruttamento della forza idrica, protezione e rinaturazione delle acque, agricoltura. Inoltre ha il compito di coordinare i diversi settori della gestione delle acque e quelli con rilevanza territoriale, le loro strategie e le loro attività.
Coordinare le attività di gestione delle acque

Insieme per il futuro dell’energia

Progetti di ampie dimensioni come la centrale di pompaggio da 1000 MW del Lago Bianco nell’alta Val Poschiavo o «Linthal 2015» nel Canton Glarona possono essere realizzati solo se tutte le parti interessate, ovvero i gestori delle centrali, le autorità comunali e cantonali e le organizzazioni che si occupano di tutela dell’ambiente, si riuniscono intorno a un tavolo per trovare una soluzione capace di rispondere in maniera equa alle loro diverse aspettative. È quanto è accaduto in questi casi: